IIS ENRICO MATTEI.

Patto Educativo

Pubblicato nell' A.S. 2009/10 (revisionato 2012)

Il Patto Educativo di Corresponsabilità è una novità introdotta dall'art. 5-bis dello Statuto degli Studenti nella parte riguardante i "diritti e doveri nel rapporto fra istituzione scolastica autonoma, studenti e famiglie". L'obiettivo del patto educativo è quello di impegnare le famiglie, fin dal momento dell'iscrizione, a condividere con la scuola i nuclei fondanti dell'azione educativa.
 

E Socrate rispose: Sarà mia cura quindi restituirti a
te stesso migliore di come ti ho ricevuto.

(Seneca)


PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA'
Nel ritenere l'istruzione pubblica di qualità pietra angolare di ogni società democratica, gli insegnanti di questa scuola si impegnano, a livello individuale e collettivo, a sottoscrivere con gli studenti e le loro famiglie un PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA' all'interno del quale i vari attori dell'istruzione riconoscano reciprocamente diritti e doveri che, complementari a leggi, statuti, regolamenti, definiscano in modo organico e trasparente le relazioni inerenti al processo di insegnamento-apprendimento al fine di praticare scelte responsabili, di sostenere la fiducia e la stima tra le parti, di garantire a tutti buone condizioni di lavoro, di studio e di crescita culturale ed umana.

Premesso che:
La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, un luogo di formazione e di educazione, informato ai valori democratici e volto alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni
La scuola opera per garantire la realizzazione del diritto allo studio, lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno e il recupero delle situazioni di svantaggio, in armonia con i principi sanciti dalla Costituzione
La scuola riconosce a tutte le sue componenti, a prescindere dall'età e dalla condizione, libertà di espressione, di pensiero, di coscienza e di religione e ripudia ogni barriera ideologica, sociale e culturale, combattendo il pregiudizio e la discriminazione e favorendo lo sviluppo di una coscienza critica
La scuola riconosce alla qualità della relazione tra insegnante e studente il fondamento del suo progetto e della sua azione educativa insegnanti, studenti e famiglie, con pari dignità e ciascuno per il proprio ruolo, si impegnano al rispetto dei principi di seguito elencati.
 
Gli insegnanti si impegnano a
Esercitare la propria autorità con giustizia e compassione
Riconoscere nell'unicità di ogni studente un valore da rispettare e potenziare
Mantenere la massima trasparenza nella programmazione e nei criteri di valutazione
Favorire la partecipazione attiva degli alunni, incoraggiando l'autostima e l'autovalutazione
Utilizzare metodologie e strumenti didattici diversificati e funzionali agli obiettivi da raggiungere
Non demonizzare l'errore, ma accettarlo ed utilizzarlo per modificare i comportamenti dell'allievo
Programmare per tempo le verifiche scritte ed assicurarsi che queste non gravino troppo sugli impegni giornalieri della classe, ma siano adeguatamente distribuite nell'arco della settimana
Esigere puntualità nell'esecuzione dei compiti
Correggere le prove scritte con rapidità in modo da utilizzare la correzione come momento formativo
Rendersi disponibili alle richieste di ulteriori spiegazioni di segmenti di unità didattiche, sia che queste provengano da uno o più alunni o dalla classe intera
Favorire il recupero individuale e collettivo, programmando tempi e modalità ed attivando strategie mirate a prevenire ed arginare le disfunzioni e non ad enfatizzarle
 
Le famiglie si impegnano a
Stabilire con i docenti e con tutto il personale in servizio nella scuola rapporti di frequente e fattiva collaborazione
Garantire la frequenza e la partecipazione dei propri figli alle lezioni e alle attività didattiche e culturali di cui la scuola si fa promotrice
Rispondere con attenzione e puntualità alle comunicazioni loro inviate dal dirigente scolastico, dal consiglio di classe o dai singoli docenti
Controllare le consegne date dalla scuola ai ragazzi, siano queste relative ad impegni di studio o a pratiche quali giustificazione di assenze, riconsegna di pagelle, di autorizzazioni, di circolari
Presentarsi ai colloqui con gli insegnanti programmati con cadenze mensili e annuali
Stabilire con i docenti comuni strategie di intervento atte a garantire il successo scolastico
ai propri figli
Impegnarsi nella politica scolastica con attiva partecipazione alla vita degli Organi Collegiali, sia in prima persona che attraverso figure rappresentative
Suggerire ai propri figli il senso di appartenenza ad una Comunità, quella scolastica, nei confronti della quale porsi con responsabilità e senso civico
Riconoscere e rispettare il ruolo dei docenti affidando gli interventi didattici alle loro competenze e alla loro professionalità, senza delegittimarne la funzione e l'autorevolezza
 
Gli studenti si impegnano a
Riconoscersi nella comunità scolastica assumendo comportamenti responsabili e corretti, dominati da spirito critico, tolleranza, rispetto dei valori democratici
Frequentare regolarmente le lezioni e partecipare a tutte le attività didattiche e culturali programmate dalla scuola
Acquisire e potenziare un efficace metodo di lavoro
Assolvere con assiduità agli impegni di studio
Rispondere con puntualità alle consegne date
Partecipare alla vita della scuola esercitando i propri diritti in seno agli Organi Collegiali competenti
Osservare le disposizioni organizzative e di sicurezza dettate dal Regolamento d'Istituto
Utilizzare correttamente le strutture, i macchinari e i sussidi didattici, avendo cura di non arrecare danni al patrimonio della scuola

Condividere la responsabilità di un ambiente scolastico accogliente e funzionale
Mantenere verso tutti i soggetti presenti nella scuola un comportamento civile, rispettoso dei ruoli e della dignità di ognuno.
 

 

In evidenza:



P.O.F.
Sezione News

Corsa Campestre

25 ottobre

Laboratorio teatrale

“Shakespeare Drama Lab”

Home - URP - Note Legali - Privacy - Siti Tematici